Come preparare il Pan di Spagna in poche e semplici mosse

//Come preparare il Pan di Spagna in poche e semplici mosse

Come preparare il Pan di Spagna in poche e semplici mosse

Dite la verità: almeno una volta vi sarete imbattuti nella preparazione del Pan di Spagna, magari raggiungendo risultati non soddisfacenti. Non vi preoccupate vi forniamo la nostra ricetta speciale, una ricetta interamente made in Battistini.

Soffice, morbido, gustoso, ecco come preparare “l’ingrediente principe” della pasticceria italiana.

Il Pan di Spagna, un’invenzione tutta italiana

Anche se il nome è fuorviante, il Pan di Spagna è un’invenzione tutta italiana. La creazione è da attribuire allo chef ligure Giovan Battista Cabona che, attorno al 1700, presentò alla corte reale di Madrid un dolce “di nuova generazione”, una torta leggera e soffice, fatta con gli stessi ingredienti del savoiardo piemontese. Inizialmente questa invenzione culinaria venne chiamata “Pate Génoise” (“pan genovese”, in onore del suo inventore), poi si affermò l’appellativo “Pan di Spagna”, per celebrare la corte spagnola che ne aveva decretato il successo.

La ricetta del Pan di Spagna firmata Battistini

Come aveva già capito Giovan Battista Cabona nel XVIII secolo, il segreto di un buon dolce sta nella semplicità dei suoi ingredienti. Farina, uova, zucchero e fecola, tutto quello di cui avete bisogno.

Ora passiamo alla pratica, ecco la nostra personale preparazione.

Riscaldate leggermente nel microonde le uova (tuorli e albumi); successivamente montatale con lo zucchero. A questo punto aggiungete alla montata i tuorli; quando il vostro impasto ha raggiunto una bella consistenza aggiungeteci la farina e la fecola (precedentemente setacciati insieme). È arrivato il momento dell’infornata: mettete l’impasto in una teglia imburrata a 170° e fate cuocere finché il vostro Pan di Spagna non raggiunge un bel colore dorato.

Per un Pan di Spagna speciale: i segreti di Battistini

Ogni mestiere ha i suoi trucchi, piccoli segreti che rendono la produzione davvero speciale. Segnatevi questi piccoli accorgimenti:

  • le uova non devono essere mai di frigo,
  • non aprite il forno prima della fine della cottura,
  • se volete dare un tono di colore aggiungete all’impasto cacao o i pistacchi tritati.

Adesso potete farcirlo, bagnarlo, inzupparlo nel latte…Insomma il vostro Pan di Spagna è pronto per l’uso!

2018-05-30T08:59:58+00:0029 maggio 2018|Segreti del Pasticcere|